21/02/14

Facebook, 19 Miliardi di Dollari per acquistare… cosa?

WhatsApp, un semplice servizio di messaggistica via internet che per la sua semplicità di utilizzo è destinato ad essere sempre di più il successore degli sms. Nato nel 2009 ha avuto una crescita esponenziale, una crescita che supera alla grande quella di famosi social network come Facebook e Twitter.

Osservando la curva di crescita possiamo vedere come nei primi 4 anni di vita Facebook ha acquisito 145 milioni di utenti, Twitter 54 Milioni mentre WhatsApp ne ha acquisiti ben 419 Milioni.

Ma cosa può valere per facebook 19 Miliardi di Dollari (Il 19/02/2014 viene ufficializzata la cifra pagata dalla società di Mark Zuckerberg per l’acquisizione del servizio di messaggistica ) ???

Partiamo con una piccola domanda…

Quando su facebook ti viene chiesto di inserire come info il numero di cellulare… in pochi vogliono condividere questa informazione, ma su WhatsApp è necessario questo dato per utilizzare il servizio, quindi ora facebook ha automaticamente tutti i nostri numeri di cellulare. Circa 419 Milioni di contatti telefonici, ma non solo… perché l’applicazione accede anche a dati personali di terze persone e può raccogliere dati di altre migliaia di persone dal momento in cui noi concediamo l’accesso alla nostra rubrica.

Guardando questa cosa da un punto di vista “di allarmismo” della privacy possiamo anche considerare il fatto che ogni messaggio, foto e registrazione che inviamo, vengono prima salvati su un server di WhatsApp e poi inviati al destinatario, quindi si potrebbe sapere tutto di noi… da dove andiamo a cena questa sera, con chi, chi frequentiamo, ecc… ecc…

Penso che a questo punto possiamo dire che Facebook non ha acquistato un servizio di messaggistica, ma un enorme database di profili… contenente informazioni su 419 Milioni e più di persone nel mondo.

Le nostre informazioni, abitudini e la nostra privacy hanno una copia di backup… ed è in mano alle grandi potenze della rete. 

Read More

13/11/13

Startup Weekend Verona 2013

Si è tenuto lo scorso fine settimana presso il dipartimento di Biotecnologie di Verona lo Startup Weekend Verona, edizione locale della famosa competizione internazionale per startup.
Una sessantina di ragazzi venerdì sera si sono incolonnati al banchetto di accettazione dell'evento alcuni si guardava intorno per capire chi erano gli altri partecipanti, altri ripetevano a mente il discorso che avevano preparato per gli elevator pitch, ma tutti con una sola idea in testa, con un sogno, quello di lottare per lanciare la propria startup.



Nella serata di Venerdi le protagoniste sono state le 17 idee presentate durante gli elevator pitch
  • Qrus
  • Surway
  • The local ship 
  • Updishes
  • Tour guys
  • I go on 
  • Whish Are
  • Little Models
  • Little Voyager
  • 3D Mania
  • Good Morning Web 
  • Help me Friend
  • Swap
  • #HeyDodo
  • Tadaan
  • Daddy's Kitchen 
  • Now 


Solo 9 di queste sono passate al sabato per essere portate avanti verso il pitch finale della Domenica. 
Il venerdì sera si è quindi concluso con 2 fasi di "gara" diciamo. Prima per cercare di raccogliere il maggior numero di voti per permettere alla startup di passare il turno e in un secondo momento per formare i gruppi e trovare le figure professionali ricercate
Le startup che hanno passato il turno sono state:
  • Qrus
  • The Local Ship
  • Wish Are
  • Little Voyager
  • 3D Mania
  • Good Morning Web
  • Swap 
  • Updishes
  • #HeyDoDo


Sabato sono iniziati i lavori, le squadre si sono riunite per studiare come presentare al meglio la startup nella giornata di domenica. Due giornate di lavoro e tantissime cose da studiare e preparare (logo, grafica, piano marketing, business plan, studio dei potenziali clienti e molto altro). Un'aiuto fondamentale l'hanno dato i coach, esperti del settore che si sono messi a disposizione delle startup nel corso di queste due giornate, per consigliare ed aiutare con l'esperienza la stesura del progetto.

Alcuni gruppi non hanno neanche staccato nella notte tra sabato e domenica per continuare a lavorare sul progetto, sostenuti da abbondanti quantità di RedBull.

Arrivati a domenica, si è iniziata a far sentire un po di tensione, il countdown verso i pitch finale si avvicina a zero e le cose da fare sono ancora molte, alle 14.00 sono iniziate le prime prove di pitch con gli organizzatori... -2 ore alla presentazione.



Alle 16 sono iniziati i pitch finali davanti a giuria, ospiti e investitori ed ecco qui i risultati finali:

1° CLASSIFICATO - Qrus

2° CLASSIFICATO - Wish are

3° CLASSIFICATO - Growing app

PREMIO PUBBLICO - Good Morning Web

PREMIO BEST DESIGNER - Good Morning Web

PREMIO BEST MARKETING - UseMyBag

PREMIO #DAJE - UpDishes

Anche per quest'anno è finito lo Startup Weekend Verona, vi aspettiamo tutti allo SW Verona 2014 !!!

Per tutti i video dei pitch e le interviste: bruschi.it

Fonti:
Video - Event-Lab
Read More

18/12/12

Startup in Tv ?

In questo periodo di grande crisi, per i giovani sembra impossibile portare avanti un'idea, un progetto.
La società sembra chiuderti su se stessa e sono sempre maggiori le incertezze per il futuro

Rai1 sta ragionando proprio su questi concetti, e in cantiere sembra ci sia un nuovo programma che potrebbe vedere la luce nel palinsesto della prossima primavera. Il titolo provvisorio del programma è proprio "Startup".

"Startup" vuole dare la possibilità ai giovani talenti italiani di mettere in pratica le proprie idee, presentandole in questa trasmissione, e offrendo al vincitore la possibilità di vedere il suo progetto realizzato grazie ad un cospicuo finanziamento messo a disposizione.

In conclusione il pensiero va proprio a quei giovani che abbandonano il nostro paese per avere all'estero quelle possibilità che purtroppo in italia gli vengono negate. Non sarà una trasmissione televisiva a mettere fine a questo fenomeno ma potrebbe comunque servire ad aprire un dibattito su questo tema.


Cosa ne pensate dell'iniziativa? Secondo voi c'è la possibilità che anche in italia si muova qualcosa? Lasciate i vostri commenti. 

Fonte articolo: tvblog.it
Fonte immagine: ninjamarketing
Read More

12/07/12

Facebook e il nuovo calendario

Finalmente un'organizzazione fatta bene per gli eventi e i compleanni, Facebook ha deciso di organizzare questi in un calendario in modo da rendere maggiormente gestibili questi ultimi. 
Il nuovo calendario è già stato rilasciato nella versione inglese al termine delle traduzioni sarà rilasciato anche per noi qui in italia. 


Con questa visualizzazione è più facile accettare/rifiutare inviti, lo si può fare direttamente dalla popup che appare passando con il mouse sull'evento nel calendario e i compleanni sono ben visibili e gestibili grazie alla miniatura dell'immagine profilo dei vostri amici. 


Con questa novità Facebook ha introdotto gli eventi suggeriti in base agli interessi, gli amici, le pagine che ci piacciono, gli amici che frequentiamo e i luoghi che abbiamo visitato. 


Qui sotto un'anteprima del nuovo calendario: 





















Vi starete chiedendo... Ma come faccio a vedere in anteprima il nuovo calendario???
Niente di più semplice:

1) Andate nella parte in basso del vostro account Facebook e cliccate su "Italiano"

















2) Vi si aprirà una finestra con le lingue disponibili, selezionate "English(US)"
















3) A questo punto non vi resta che accedere alla sezione "Events" come fareste nella versione classica e impostare in alto la visualizzazione "Calendar".

In attesa dell'arrivo del calendario in lingua italiana godiamocelo in lingua inglese....


Read More

21/06/12

QUANDO PUBBLICARE I NOSTRI POST?


Scrivere sui social network ci porta sicuramente un ritorno in termini di visite e possibili guadagni,
un buon contenuto però non sempre basta, bisogna anche capire quando e dove pubblicarlo.

In questo articolo alcuni dati usciti da uno studio pubblicato dal famoso servizio di short link bit.ly.

Per quanto rigurda Twitter è bene evitare il weekend ( che inizia con venerdi alle 15 ) e la sera dopo le 21. L'orario migliore è quello d'ufficio ( 9 - 13 ) ma non è sempre consigliato pubblicare in questi orari visto che i tweet scorrono veloci e richiamo che i nostri messaggi si perdano nella "folla". L'orario più consigliato per evitare questo, è quindi dalle 13 alle 15.

Per quanto riguarda Facebook risulta invece che il boom di click sui post si ha dalle 13 alle 16 dei primi tre giorni della settimana (con il picco massimo il mercoledì alle 15 ). L'orario migliore per fare colpo con i nostri post sono le 11 di mattina. Anche per facebook vale il discorso fatto prima con Twitter, evitare il weekend.
Read More

29/05/12

Togliere il fastidioso puntino bianco di skype

Dopo l'inserimento del widget ufficiale skype





Appare come per magia sui nostri siti web un puntino quadrato bianco della grandezza di pochi pixel.




Come fare per togliere questo fastidioso puntino?

Apriamo il file css delle nostre pagine web ed inseriamo le seguenti righe:

#skypedetectionswf { 
  display: none; 
 margin-left: -10000px; }


e così il problema dovrebbe essere risolto.
Ovviamente questo stile può anche essere messo all'interno della singola pagina in caso di necessità.
Read More

Come togliere la password del wifi

In seguito all'emergenza terremoto ecco una breve spiegazione di come togliere la password del vostro WiFi in modo da facilitare le comunicazioni.

aprire il browser ed andare all'indirizzo
http://192.168.1.1
oppure
http://192.168.0.1 
se non funzionano cercate nel manuale di istruzioni del router la vostra configurazione.

A questo punto vi troverete di fronte ad una schermata di login, i dati vi sono stati forniti con il router, solitamente l'username è "admin".

Non vi resta che recarvi nella sezione dedicata al wifi e indicare la rete come libera o non protetta, disabilitando tutte le possibili chiavi di protezione (WPA,WPA2,WEP,..) o limitazioni sugli IP.
Read More

08/03/12

Adobe Shadow

Oggi parliamo di Adobe Shadow, un'applicativo indispensabile specialmente
per web designer e developer che hanno la necissità di testare i loro prodotti
web su più dispositivi mobile.
Questo software che troviamo nel labs di Adobe ci permette di aprire una
pagina sul browser del nostro pc e avere in real time la stessa pagina aperta
su tutti i dispositivi mobile connessi.


Video Presentazione Ufficiale Adobe

Vediamo ora passo per passo come installare i software di cui abbiamo bisogno
per rendere operativo il nostro Adobe Shadow.

1) Scarichiamo la versione Desktop del software:
- WIN shadow_r1_win_030712.msi (MSI, 12.3 MB)
- MAC shadow_r1_mac_030712.dmg (DMG, 10.3 MB)
Una volta terminato il download, installiamo il nostro software sul dispositivo desktop,
al completamento della procedura si aprirà una finesta che non dovremo più
toccare, dovrà solo rimanere aperta per il corretto funzionamento dell'applicazione.


2) Scarichiamo ora la versione del software per i dispositivi mobile che intendiamo
utilizzare come ambiente di test. Il software mobile è disponibile al momento per iOS
e Android, ma nulla toglie che in futuro lo troveremo su altre piattaforme come
Windows mobile o RIM.
- IOS http://www.adobe.com/go/sd_ios_app
- ANDROID http://www.adobe.com/go/sd_android_app
E' comunque più veloce come procedimento per questa fase cercare "Adobe Shadow"
direttamente nell' AppStore o nell Market Android dal nostro dispositivo mobile.

3) A questo punto installiamo l'estensione per Google Chrome che possiamo scaricare
da questo link http://www.adobe.com/go/sd_chrome_app, se utiliziamo un dispositivo
MAC la procedura di installazione finisce qui, gli utenti windows invece devono
installare Bonjour (nei MAC è gia preinstallato). Il software da installare lo trovate
gia incluso in Shadow andando al percorso:
Win32: \Program Files\Adobe Shadow\BonjourPSSetup.exe
Win64: \Program Files (x86)\Adobe Shadow\BonjourPSSetup.exe


Vediamo ora come funziona questo software:
1) Apriamo l'applicazione desktop
2) Apriamo l'applicazione sui dispositivi
3) Clicchiamo sul pulsantino + presente nell'app sul nostro dispositivo mobile ed
inseriamo l'indirizzo ip della macchina alla quale ci vogliamo connettere.
Se non lo sappiamo apriamo il prompt dei comandi (Esegui -> CMD) e digitiamo
ipconfig ( alla linea IPv4 troviamo l'indirizzo che ci serve).
Confermiamo l'inserimento dell'IP e ci verrà fornita una password per la connessione
che utilizzaremo nel punto 4.

4) Apriamo Chrome e clicchiamo sull'icona di Shadow presente vicino alla barra degli
indirizzi, qui troviamo l'elenco dei dispositivi che richiedono la connessione, inseriamo la
password che ci è stata fornita prima e il gioco è fatto.


Da questo momento tutte le pagine web che verranno aperte in chrome verranno caricate
anche sui dispositivi collegati.


Read More

12/01/12

CONFIGURARE UN “VIRTUAL WIFI” SU WINDOWS 7

Windows 7 ha introdotto alcune funzionalità interessanti, come la possibilità di creare un “Virtual Wifi” e condividere quindi la rete del nostro pc ad altri dispositivi Wifi. In questo modo il nostro pc si trasformerà in un Access Point Virtuale.

Per fare questo non abbiamo bisogno di nessun software, è gia tutto sul nostro pc Windows 7. Vediamo ora nel dettaglio come fare.

Apriamo il Prompt dei comandi con l'utente amministratore del pc (Start > Esegui > CMD) e digitiamo il seguente comando:

netsh wlan set hostednetwork mode=allow ssid=Prova key=Prova123



Ovviamente i valori SSID e KEY dovranno essere da voi personalizzati con il nome della rete che preferite e la password che desiderate.

Dobbiamo ora verificare che il servizio di configurazione automatica della WLAN sia attivo sul nostro computer, per farlo accediamo ai servizi di windows ( Start > Esegui > Services.msc)  e impostiamo automatico come modalità di avvio.



Come ultimo passaggio dobbiamo abilitare la condivisione della rete che vogliamo utilizzare come sorgente per il nostro Access Point Virtuale, andiamo sul centro connessioni ( pannello di controllo > Rete e Internet > Centro Connessioni di rete e Condivisioni > Modifica Impostazioni Scheda ), tasto destro sulla connessione, andiamo su proprietà e successivamente su condivisione la abilitiamo.

A questo punto torniamo sul prompt dei comandi e scriviamo:

netsh wlan start hostednetwork 



A questo punto il nostro Access Point Virtuale è pronto e ci potremo connettere da altri dispositivi sfruttando la connessione del nostro pc.

FONTE: Marco Bissoli
Read More